giovedì, aprile 17, 2014

"La vita è uguale a una scatola di cioccolatini"

La vita è semplice.
Come fare una crostata di more, una marmellata di arancia, un muffin con le gocce di cioccolata. Come preparare quei cioccolatini che poi vengono messi nella scatola, quella stessa scatola di cui parla Forrest Gump. O come un toast con prosciutto cotto e formaggio. Prendi del pane e ci metti in mezzo quello che ti piace, pure l’insalata se vuoi o la maionese. Ecco più o meno la vita è così ci infili di tutto dentro, mischi gli ingredienti, li giri un po’ e quello che ottieni? Magari un discreto piatto seguendo tutti i passaggi della ricetta. Altre volte, se non si seguono le regole, un pasticcio. C’è anche il caso che se si osa troppo, magari con la quantità, venga fuori un capolavoro. E non sono rare eccezioni.

Ecco, nel dubbio, esagerate. In cucina, nella vita.
E’ più difficile stare nei confini, che uscirne. E’ questione di prospettive.
E sempre di quanto uno è pronto a rischiare.
Se non si è capaci a cucinare?
Non preoccupatevi, esistono sempre i take-away.
Che riuscire a ordinare al giapponese e scommettere di mangiare il wasabi,
richiede sempre una dose di incoscienza e di coraggio.

Credits: Weheartit


mercoledì, aprile 16, 2014

ON THE ROAD - Janet&Janet shoes

ON THE ROAD – Larga, comoda, un po’ mi ricorda quante cose rubate dall’armadio di lui. A cominciare dalla camicia indossata sul divano o al maglione extralarge. Anche il profumo, a dir la verità, qualche volta. Una salopette in jeans che benissimo potrei aver preso in prestito, tanto lui non se ne accorge mica. Il taglio boyfriend, senza nessun tocco chic, ma sportivo come vuole la moda del momento. Abbinato però con un crop top bianco, magnifico. Talmente corto, che più che top è a mo’ di reggiseno. E poi un tocco di Pinko nella clutch a righe. Ai piedi sandali lasercut di JANET&JANET. Perfetti per tutti i giorni, con l'estate che sta per arrivare e con quel plateau che a noi donne, ammettiamolo, quanto ci piace. Perchè camminarci diventa più semplice, tanto che ci potremmo correre nonostante i 12 cm in più. Che il tacco a spillo sarà meravigliosamente sensuale, ma vuoi mettere l'essenza chic + la sensazione di sentirsi estremamente a proprio agio? Perfetti ON THE ROAD. 

Per saperne di più: visita Gioia! e scopri le mie proposte.

Credits: A. O. 


martedì, aprile 15, 2014

#wannabecasalinga

Ricapitolando:
- Ho cominciato a fare la lavatrice. In lavanderia. Con 1 euro in più ho anche l'asciugatura. 
Totale: 5 euro per 6 kg per i panni sporchi. 
Se non è rivoluzione copernicana questa, poco ci manca. #wannabecasalinga
- La mia casa avrà il parquet. Tanti fiori perchè quel profumo là a me riempe l'anima. 
Sarà disordinata, caotica, quanto basta però. Un po' come la mia vita.
Avrà quadri, e sarà solo bianca e nera (non c'entrano la Juve e le mou alla liquirizia e menta). 

Bene, ora diamoci da fare. E cerchiamo la casa.
- Non puoi #wannabecasalinga se non impari l'arte dello spettegolare e della chiacchiera strategica con domande astute per sapere qualsiasi cosa avvenga nel circondario/città/comune/Regione. Che Mark Zuckerberg poi ci viene incontro e ci ha fatto un favore: incastrando i mi piace su foto e stati di Facebook, veniamo a conoscenza di storie e di relazioni, anche se nascoste. Addirittura ancor prima che lo sappiano gli interessati.

Nel frattempo:
- Un invito, della buon musica, del buon vino e dell'ottimo sesso.
- Ho voglia di ananas, giuro. Sugli abiti. 
- Quando perdi la fiducia nelle persone, non c'è altro modo che chiudere.
Alcune situazioni sono irrecuperabili, per quanto possano farci male. 

- Le persone che ci amano a volte non vedono cose che sono sotto gli occhi di tutti.
Non ho mai capito se perchè non riescono o non vogliono vedere.
- Dopo l’ennesimo appuntamento arrivata in ritardo con tanto di litigio perché cosa vuoi che sia un quarto d’ora,
trascorsi altri 15 minuti che alla domanda “Farò in tempo ad arrivare?”,
la mia risposta: “E cosa vuoi che sia? Farai in ritardo, che problema c’è?”. Non imparo nulla.
- Errare è umano, perseverare è diabolico. E io persevero.
- Tutti si aspettano qualcosa da te. A te che resta da fare? Sorprenderli, disattendendo le aspettative.
- In vista delle elezioni, leggo stati e pensieri, parole e d’omissioni, non con i programmi ma con “Vinceremo”.
Come se al posto della poltrona, si giocassero la più banale Juventus – Inter.
- Ho rotto l’iPhone. Due mesi di vita. Sapevo che sarebbe accaduto e ho stipulato l’assicurazione.
Motivo? Non il furto ma la caduta. Prevenire è sempre meglio che curare.

Detto questo, ho ancora molto da fare per diventare la perfetta casalinga.

Credits: @glamourmarmalade - weheartit