giovedì, novembre 22, 2012

Like a Rolling Stone

Le note sono quelle di Bitch, Sympathy for the Devil, You can't always get what you want, Happy, Sweet Virginia.
Ed ancora Angie,
Shine a Light, Lady Jane.
Canzoni che hanno caratterizzato generazioni con quelle stile rock che torna ora ad imporsi. La femminilità così si veste di nero e di borchie come unici punti luce. I giubbini in pelle e le t-shirt fanno spazio nei nostri armadi prepotentemente. E poi le scarpe, meglio se stivali, con Mjus tra i migliori interpreti di un genere che è duro a morire.

Prendete dei calzoncini jeans neri strappati.
Una tee svasata bianca con le labbra e la lingua fuori. Ovviamente rosse.
Un giacchino in pelle nero.
Anelli, orecchini e collane. Esagerate quanto basta.
Alzate il volume della radio con le note di (I can’t get no) Satisfation.
Cantate. Urlate.
Divertitevi.
E sentitevi come i Rolling Stones.
(O se proprio preferite anche in Marianne Faithfull).

Il 12 novembre scorso è uscito Grrr!, raccolta antologica dei Rolling Stones con due inediti.
Si esibiranno, per festeggiare i 50 anni, il 25 e il 29 dicembre a Londra e il 13 e il 15 dicembre a New York. E proprio in America, c’è chi dice che sia l’ultimo concerto. 

Pics by Weheartit